forumambientalista

Gi indigeni Penan in difesa del Cuore del Borneo

In 1 on aprile 14, 2010 at 8:08 am
 
Nuovi blocchi stradali contro le compagnie del legno e per la protezione della foresta pluviale nella regione di Sarawak Upper Baram
Gli indigeni Penan della region Upper Baram nel Sarawak (la parte malese del Borneo) hanno eretto barricate per fermare i camion che trasportano i tronchi abbattuti nella loro foresta dal Gruppo Samling, un gigante del legname malese.
Gli indigeni hanno stabilito i blocchi presso i villaggi Penan di Long Ba Kerameu Sabai, e sul corso superiore del fiume Akah, dopo aver richiesto più volte alla Samling di fermare la distruzione delle loro foreste ancestrali..

Aya Luding, un portavoce per la comunità di Long Sabai, ha dichiarato: “Sappiamo di essere più deboli dei bulldozer della Samling. Ma siamo determinati a batterci per il futuro delle prossime generazioni, perché non possiamo sopravvivere senza la foresta. Se lasciamo che la Samling continui ad abbattere alberi, si porteranno via  tutte le nostre foreste. ”

Lo scorso novembre, diciassette comunità Penan della regione dell’Alto Baram avevano dichiarato la loro foresta a una riserva naturale di auto-amministrata: il “Penan Parco della Pace”. 163.000 ettari di foresta pluviale ad alto valore di conservazione e tradizionalmente utilizzate presso il confine internazionale tra la Melesia e Indonesia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: