forumambientalista

Indios Guarani del Brasile assediati da sicari armati

In Senza categoria on settembre 16, 2010 at 2:24 pm
 
AddThis Social Bookmark Button

Un gruppo di indios Guarani del Brasile è tenuto prigioniero da sicari degli allevatori. Da un mese, gli uomini armati assediano la comunità, tagliando l’accesso a cibo, acqua e assistenza sanitaria degli indios.  Dopo gli indios erano ritornati alla loro terra ancestrale, nel frattempo occupata dal rach Triunfo, gli uomini armati hanno minacciato i Guarani, impedendo a chiunque di uscire o entrare nell’area. Nonostante gli appelli lanciati dai Guarani alla polizia, e la richiesta di assistenza e urgenti cure mediche, la loro comunità è ancora assediata. Anche un team del Ministero federale della sanità si è rifiutato di entrare, citando ‘problemi di sicurezza’. Gli unici ad essere entrati col permesso dei pistoleros sono i funzionari del Dipartimento Affari Indigeni, il FUNAI, che hanno consegnato alcuni pacchi alimentari.
Survival ha scritto alle autorità brasiliane chiedendo un intervento immediato della polizia per spezzare l’assedio della comunità.
L’ultima volta che i Guarani di Ypo’i cercato di rioccupare le loro terre, nel mese di ottobre 2009, sono stati violentemente scacciati da uomini armati. Il corpo di un membro della comunità, Genivaldo Vera, è stato successivamente trovato morto e coperto contusioni in un fiume poco distante.
Il conflitto tra i  Guarani di Ypo’i e gli allevatori è solo uno dei tanti che insanguinano il Mato Grosso do Sul, stato amazzonico del sud brasiliano, dove gli indios tentano di recuperare piccoli frammenti delle loro terre ancestrali  sottratte dagli allevatori e dai latifondisti, che spesso fanno uso della violenza. La maggior parte dei Guarani è costretta a vivere in sovraffollate riserve o in campi di fortuna ai margini delle strade.
In una lettera al presidente Lula il mese scorso i leader Guarani detto: “Siamo certi che vuoi essere ricordato come un buon presidente da questo paese e dall’umanità, e che non vuole essere ricordato per aver ucciso le nostre tribù. Ma se non saranno mappate le nostre terre, sarà proprio questo che accadrà: la nostra scomparsa”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: