forumambientalista

Il governo “liberalizza” le emissioni e a Taranto aumenta la nebbia dei veleni dell’Ilva

In Senza categoria on settembre 23, 2010 at 4:12 pm

Il governo dice sì alla libertà di inquinare, o meglio, con una legge rende molto più flessibili i limiti di emissione di sostanze inquinanti, soprattutto nelle grandi città. Il decreto legge del 13 agosto scorso sospende una vecchia legge, valida dal primo gennaio del 1999, che poneva il limite di un nanogrammo al metrocubo di emissioni di benzoapirene. Fino al 31 dicembre del 2012, dice il decreto legge pubblicato il 15 settembre, nelle città superiori ai 150mila abitanti invece non ci sarà più alcun limite.

Il risultato? A Taranto, per esempio, è sempre più consistente la cosiddetta “nebbia dei veleni”, quella formata dai fumi tossici dell’Ilva. Ora le associazioni ambientaliste promettono battaglia. Alessandro Marescotti di Peacelink dice: “Quel decreto ha evitato all’Ilva l’adozione di misure di contenimento delle emissioni cancerogene degli idrocarburi policiclici aromatici, una famiglia di componenti fra cui ci sono dei cancerogeni, come il benzoapirene che è un killer spietato. Grazie a questa legge non rischieranno più quello che invece sembrava invece inevitabile, e cioè il blocco della cokeria, la parte più pericolosa di tutto l’impianto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: