forumambientalista

E’ malata la gigantesca tartaruga di Hanoi. Al mondo ne restano solo altri tre esemplari

In Senza categoria on marzo 5, 2011 at 9:39 pm

E’ vecchia e malata. Oltre a lei, al mondo restano solo altri tre esemplari della sua specie. Hanoi si sta affannando per salvare la gigantesca, solitaria tartaruga che abita nel lago urbano di Hoan Kiem. E’ ferita e sofferente. I suoi antenati hanno accompagnato per migliaia di anni la vita della città ed erano ritenuti manifestazioni visibili della divinità.

Quella di Hanoi è una tartaruga dello Yangtze, per gli zoologi Rafetus swinhoei. Un bestione lungo un metro e ottanta, conseguentemente pesante, tutto pieghe di pelle e caratterizzato dalla corazza molle: affascinante quanto orribile, a guardarlo bene.

Fino a neanche tanto tempo fa la tartaruga dello Yangtze era diffusa nelle acque dolci del Sud Est asiatico. Poi le solite cose: caccia eccessiva, inquinamento, distruzione dell’habitat.

Oltre all’esemplare di Hanoi, sopravvivono un giovane maschio in un lago poco distante dalla capitale vietnamita e una coppia fortunosamente assortita in uno zoo cinese, che da oltre due anni si tenta di fare riprodurre. Invano, almeno finora. Intanto guardate com’è ridotta l’enorme, solitaria tartaruga urbana.

Questa foto correda un servizio dedicatole dalla testata on line vientamita in lingua inglese Look at Vietnam. Si vedono bene le ferite sulla pelle e sulla corazza, per gli zoologi carapace. Soffre per l’inquinamento e le immondizie accumulate nel lago che da tempo immemorabile costituisce la sua abitazione.

Gli scienziati sono divisi sulla soluzione migliore: trasferire la tartaruga in un adiacente specchio d’acqua pulita? Ma uno choc del genere può rivelarsi una cura peggiore del male. Bonificare il laghetto? E’ lungo 1,6 chilometri, non è mica un’operazione facile come cambiare l’acqua alla boccia dove vivono reclusi (poveretti) tanti pesci rossi.

Per intanto, una decina di agenzie governative vietnamite sono al capezzale della tartaruga, per stabilire cosa è bene fare: forse tenteranno di catturarla con una rete per curarla E centinaia di abitanti di Hanoi stanno ripulendo il laghetto e costruendo un’isola artificiale di sabbia da adibire ad ospedale per la tartaruga malata.

Se la caverà? Difficile sapere. Si legge in giro che è un maschio, ma non esiste certezza assoluta a proposito del suo sesso. In ogni caso, il suo stato semidivino pare la escluda da interventi umani per favorirne la riproduzione.

La tartaruga di Hanoi è vecchia anche rispetto alla longevità tipica della specie. Gli esperti le danno ancora una decina di anni di vita. E poi, con lei, morirà la leggenda delle semidivine tartarughe vietnamite. A meno che per un caso fortunato la coppia di conspecifiche che alloggia in uno zoo cinese non riesca finalmente a mettere al mondo abbondante e vigorosa prole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: