forumambientalista

Centrale nucleare di di Fukushima Daiichi in avaria, pericolo plutonio al reattore 3

In Senza categoria on marzo 14, 2011 at 8:56 am

Peggiora la crisi nucleare giapponese. Il pericolo ora deriva addirittura dal plutonio, non dal “solito” uranio. L’aggiornamento viene dalla centrale nucleare di Fukushima Daiichi, quella dove il terremoto e lo tsunami di venerdì hanno generato i problemi più gravi.

Dagli Usa fa il punto della situazione l’Union of Concerned Scientists, un’associazione che non è pregiudizialmente contraria al nucleare: e – pur con parole misurate – gli scienziati sono preoccupati davvero per il reattore numero 3 della centrale, mentre finora l’attenzione si è focalizzata soprattutto sul reattore numero 1, quello dove sabato è avvenuta un’esplosione.

Dopo che sono andati ko il sistema di raffreddamento principale e quello di emergenza, al reattore numero 3 il livello dell’acqua di raffreddamento è sceso notevolmente, dicono i Concerned Scientists, lasciando scoperto il 90% delle barre di combustibile nel nocciolo del reattore.

Così le autorità, dopo aver diminuito la pressione lasciando uscire vapore radioattivo, hanno cominciato a pompare acqua di mare per raffreddare il reattore, così come era avvenuto nel reattore numero 1.

Aggiunta mia: è una mossa disperata, gli impianti di raffreddamento utilizzano solo acqua purissima.

Nonostante questo intervento di emergenza – e qui riprende il discorso dei Concerned Scientists – il livello dell’acqua continua a rimanere di due metri più basso rispetto alla parte superiore del combustibile nucleare, e la società che gestisce l’impianto ritiene che l’acqua esca dal contenitore in cui è inserito il reattore (se c’è una crepa, escono anche le radiazioni: sarà un’ovvietà, ma credo valga la pena di rimarcare)

Quando il combustibile è scoperto, si surriscalda e subisce danni, continuano i Concerned Scientists. E’ verosimile che nel reattore 3 questo sia avvenuto, e le autorità giapponesi hanno detto che stanno operando partendo dal presupposto che i danni si siano prodotti.

Ovvero – e qui intervengo io – si ammette ufficialmente che una pur parziale fusione del nocciolo, possa essere avvenuta, come nel reattore 1.

Un particolare motivo di preoccupazione – dicono i Concerned Scientists – risiede nel fatto che al reattore 3 il combustibile è, almeno in piccola parte, parte il cosiddetto Mox, una miscela che impiega anche il plutonio oltre all’abituale uranio.

Il Mox generalmente peggiora le conseguenze degli incidenti nucleari gravi, con il rilascio di una maggiore quantità di gas e areosol radioattivi. Aumenterebbero anche i casi di cancro legati all’esposizione alle radiazioni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: