forumambientalista

Caos climatico. Negli Usa l’ondata di caldo spegne una centrale nucleare

In Senza categoria on agosto 11, 2011 at 10:18 am

Non solo la Russia. L’eccezionale ondata di caldo che persiste sugli Usa ha “spento” una centrale nucleare.

E’ l’ultimo di una serie di eventi meteorologici estremi che hanno colpito gli Stati Uniti – dalle alluvioni ai tornado passando per le tempeste di sabbia – e che alla metà di giugno avevano già causato danni per 32 miliardi di dollari.

Il conto, ovviamente, sarà da aggiornare anche alla luce delle ripercussioni sui raccolti: quello del mais si annuncia tutt’altro che buono. Infatti (anche a causa della produzione di biocarburante) il suo prezzo è già salito a raggiungere per la prima volta quello del grano. Solo che col grano si fa il pane, e col mais si nutrono i maiali e le galline.

E’ ovvio: d’estate fa caldo, e a volte molto caldo. Ma la persistente ondata di calore sugli Usa si inquadra alla perfezione nel caos climatico innescato dal riscaldamento globale, a sua volta dovuto alle attività umane.

Tanto per avere un’idea della situazione, 41 dei 48 stati fra loro contigui degli Usa (escluse quindi Hawaii e Alaska) hanno avuto un luglio con temperature record o al di sopra della media.

In Texas (che è oltretutto afflitto dalla siccità) giugno e luglio sono stati i più caldi dal 1895. La città di Dallas è sul punto di battere il record: 43 giorni consecutivi con temperature oltre i 37 °C. Oggi il termometro segna 41 °C.

Negli ultimi 30 giorni, in tutti gli Usa sono stati battuti o uguagliati 3.709 record di temperatura.

La centrale nucleare chiusa per il caldo è quella di Browns Ferry. Il raffreddamento è assicurato dall’acqua del fiume Tennessee, che però ha raggiunto una temperatura troppo alta: 32 °C circa, praticamente un brodo.

Già l’anno scorso si era verificato un problema del genere. Per evitare che si ripetesse, la società proprietaria dell’impianto ha deciso di costruire un’altra torre di raffreddamento. Non ha potuto completarla in tempo a causa delle piogge torrenziali e degli uragani della scorsa primavera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: