forumambientalista

I popoli indigeni, protezione delle foreste

In Senza categoria on novembre 20, 2011 at 10:14 am

I popoli indigeni giocano un ruolo chiave nella preservazione delle foreste del mondo, e la loro esclusione dai territori protetti provoca sofferenza alla natura stessa. È quanto affermato da un recente studio promosso dalla Banca Mondiale. Secondo i dati raccolti, quando i popoli indigeni continuano a vivere nelle aree protette, e non ne vengono espulsi, la deforestazione scende ai livelli minimi: “la protezione delle foreste non deve essere a spese del sostentamento delle comunità locali”. Milioni di indigeni sono stati cacciati dalle loro terre ancestrali e trasformati in rifugiati, non solo per l’arrivo dello sviluppo ma anche in occasione della creazione di aree protette.

 

Per quantificare meglio i livelli di deforestazione in corso è stato utilizzato un rilevamento satellitare. Lo studio ha dimostrato che tra il 2000 e il 2008, la deforestazione nelle aree indigene è stata di circa il 16% più bassa che altrove.

L’80% delle aree protette del mondo si trova nelle terre in cui vivono da millenni comunità indigene, e non è una coincidenza. Gli esperti oramai riconoscono lo stretto legame tra la presenza dei popoli indigeni e la loro capacità di proteggere il territorio prevenendone la deforestazione. Lo scienziato Daniel Nepstad ha descritto i territori indigeni come “la più principale barriera alla deforestazione dell’Amazzonia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: