forumambientalista

Prove di decrescita: calano i rifiuti

In Senza categoria on gennaio 3, 2012 at 10:08 am
Il clima di austerity natalizia e la crisi economica di un intero anno fanno calare di oltre quattro punti percentuali la produzione di rifiuti in Italia. Giallo sugli shopper di plastica
La produzione dei rifiuti in Italia è calata in modo sostenuto sia nel periodo natalizio che nell’intero 2011, anno in cui e’ scesa ”tra il 4 e il 4,5 percento su base annua. 
La flessione dei rifiuti, sottolinea Daniele Fortini, presidente di Federambiente “è una ”testimonianza evidente del calo dei consumi legato alla crisi economica”.”Nell’ultimo triennio abbiamo avuto un calo, fino al tonfo del 2011, anno in cui la produzione di rifiuti sembra potersi stimare tra il 4 e il 4,5 percento in meno su base annua con una proiezione di 31,6 milioni di tonnellate”, afferma Fortini. Il dato e’ ”significativo”, spiega, perche’ ”in altri momenti di crisi economica i rifiuti non avevano accennato a diminuire, mentre in questo caso assistiamo a un decremento che e’ testimonianza evidente di un calo dei consumi”.
 
Sul fronte legislativo intanto il Ministero dell’Ambiente ha diffuso un comunicato in cui si afferma che il Consiglio dei Ministri il 23 dicembre 2011 ha approvato “nuove disposizioni per quanto riguarda i sacchetti biodegradabili, chiarendo che sarà consentita la commercializzazione dei soli sacchetti conformi alla normativa europea sulla biodegradabilità e anche dei sacchetti effettivamente riutilizzabili nel tempo”.
 
Delle nuove norme sugli shopper però, ad una settimana di distanza dal CDM, non v’è traccia e anzi, desta preoccupazione, come denunciano i senatori Ferrante e Della Seta del PD, che nel testo pubblicato oggi dal Sole 24 Ore non si faccia riferimento alle disposizioni: “Sarebbe stupefacente, ma anche desolante, se nel decreto ‘Mille proroghe’ fosse sparita la norma che stabiliva i corretti parametri di dissolvenza nell’ambiente degli shopper. Evidentemente la longa manus delle lobby della vecchia industria inquinante sta tentando il tutto per tutto. Non possiamo che augurarci che il Governo rimedi in breve tempo a questo grave infortunio.”
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: